mercoledì 26 agosto 2015

Recensione Volare fino alle stelle di Susan Elizabeth Phillips

Volare fino alle stelle
di Susan Elizabeth Phillips

La Trama
“Come sono finita in questo guaio?” questa la domanda che gira in testa a Daisy Devreaux, dolce e volubile ragazza che si trova a un bivio: finire in prigione o sposare il misterioso uomo che suo padre ha scelto per lei... E dire che, al giorno d’oggi, i matrimoni combinati non esistono più!
Daisy non sa spiegarsi come tutto questo sia potuto capitare proprio a lei, e se aggiungiamo il fatto che Alex Markov non ha alcuna intenzione di perdere tempo impersonando il ruolo dello sposo perfetto, il guaio si fa ancora più grande. Ma non è finita, manca ancora un piccolo particolare: Alex fa parte di un circo itinerante, e trascina Daisy a lavorare con lui. Presto, però, Daisy si accorge che la sua vita si sta trasformando in una vera e propria avventura, e la conduce a provare emozioni da troppo tempo sopite... E poi deve riconoscere che Alex è dotato di un fascino senza pari... 
In poco tempo i due impareranno a conoscersi e ad amarsi e la passione li spingerà a volare, fino alle stelle e senza una rete di protezione, rischiando il tutto per tutto per un amore inaspettato.

La mia opinione

Ecco un nuovo gioiellino romance firmato Susan Elizabeth Phillips! Se con la serie Chicago Stars ho iniziato a scoprire ed apprezzare questa autrice, dopo aver letto anche i due contemporanei autoconclusivi "Odio Quindi Amo" e l'ultimo uscito "Volare fino alle stelle", sono stata totalmente conquistata. 
La particolarità che rende diverso e originale "Volare fino alle stelle" è sicuramente l'ambientazione circense della storia. 
La protagonista Daisy, dopo aver accettato di sposare l'uomo scelto dal padre in cambio del suo aiuto, si ritroverà infatti a girare per l'America come membro di un circo itinerante. Ritenuta dal padre una donna frivola, viziata e senza cervello, Daisy è invece l'esatto contrario! E' una donna all'antica, con valori sacri, oltre ad essere istruita, intelligente e una gran lavoratrice. Tutte qualità che il neo sconosciuto marito non si aspettava, ma che scoprirà un po' per volta durante la loro convivenza. 
Alex Markov è il direttore del circo itinerante, ma intorno alla sua persona ci sono diversi misteri: la sua vera identità, la sua reale professione e una storia dolorosa che l'ha segnato nel passato e che pare averlo reso incapace di amare. Alex è un uomo affascinante, autoritario e molto orgoglioso, ma ha accettato il matrimonio con Daisy per ripagare un grosso favore che doveva al padre della ragazza. 
I sei mesi che vincolano i neo sposini si riveleranno un'avventura, nonché un'esperienza di crescita interiore per entrambi. 
Nella storia si alternano momenti di tristezza, sconsolazione e sofferenza ad altri di gioia, sentimento e attrazione. La storia tra Daisy e Alex è stata combinata dal padre della ragazza, ma la tensione sessuale tra i due diventa in fretta un legame diverso, anche se convincere Alex ad ammettere che anche lui può provare dei sentimenti non sarà una passeggiata. 
I due protagonisti principali mi sono piaciuti molto, le loro schermaglie e battibecchi mi hanno fatto sorridere in più occasioni, ma soprattutto ho simpatizzato all'istante con Daisy: ho apprezzato moltissimo il legame affettivo che si instaura tra lei e gli animali dello zoo del circo. 
Mi sono trovata molto in sintonia con la ragazza: come lei, anch'io penso che certi animali non dovrebbero vivere rinchiusi in una gabbia perchè contro la loro natura... Motivo per cui a me non piace per nulla il circo! 
Susan Elizabeth Phillips ha saputo tenermi incollata alle pagine anche di questa sua storia dall'inizio fino all'epilogo ed emozionarmi in modi diversi, inoltre, la lettura è talmente scorrevole che nemmeno mi sono accorta di essere arrivata alla fine! 
Una storia romantica che non si può far altro che consigliare a tutte le amanti del romance contemporaneo. Non vedo l'ora di avere tra le mani una nuova opera di questa bravissima autrice.

martedì 25 agosto 2015

Recensione Ogni maledetta volta di Angela D'Angelo (Trilogia del nemico #2)

Ogni maledetta volta
di Angela D'Angelo
(Trilogia del nemico #2)

La Trama
Edoardo De Santis, capitano della Stars Roma, non è un uomo facile: orgoglioso, prepotente e scontroso, affronta la vita con rabbia e una buona dose di arroganza. Finché un infortunio fa crollare le sue certezze e lo intrappola in una spirale di dolore e sfiducia nel futuro. L’aiuto che riceve inaspettatamente da Sophie Molinari, figlia del presidente della squadra, è la terapia migliore. Ma cosa nasconde quella donna dietro un sorriso che incanta e un corpo che farebbe impazzire chiunque? Edoardo sarà capace di accantonare l’orgoglio per lasciarsi aiutare? La sfida si gioca su un terreno insidioso, e mettere insieme i pezzi di un uomo distrutto potrebbe avere per Sophie un prezzo altissimo. Edoardo è l’unico che può salvare se stesso e capire davvero cosa vuole nella vita.


La mia opinione

Dopo la lettura di "A letto con il nemico" non potete proprio lasciarvi sfuggire il suo seguito, con protagonista Edoardo
Ve lo ricordate lo stronzissimo fratello di Christina, nonché capitano della squadra di basket Stars Roma? Ecco, è proprio lui il protagonista maschile di questo racconto! 
Edo è proprio come me lo ero immaginata: orgoglioso, arrogante e arrabbiato. Lo si "odia" per gran parte della storia, ma è un odio in senso buono, si capisce al volo che nel profondo è un ragazzo ferito dal tradimento e che non sa più rapportarsi con una bella donna se non mortificandola a parole. 
In seguito ad un grave infortunio Edo si vede costretto ad accettare l'aiuto della bellissima ed elegante figlia del presidente della sua squadra di basket: Sophie, che oltre ad essere l'unica a puntare sulla guarigione di Edo e a farsi in quattro per aiutarlo, si dimostra una donna forte, determinata e indipendente
E solo una donna con il suo carattere poteva far abbassare le difese di uno scorbutico "bastardo" come Edo! Insomma, la francesina mi è proprio piaciuta! Ed anche a Edo, dopo un inizio turbolento, inizierà a piacere più del dovuto... 
Non smetterò mai di dirlo, adoro gli amori che nascono tra "nemici", e questa serie fa proprio per me!
Lo stile scorrevole e moderno dell'autrice mi è piaciuto molto anche stavolta, così come gli scambi di frecciatine tra i due protagonisti e la tensione sessuale sempre presente. Anche stavolta ci tengo a precisare che, nonostante sia un "mood erotico" della collana You Feel e le scene piccanti siano ben presenti nella storia, non c'è nulla di volgare ed esagerato. 
Se amate i romanzi brevi, intensi, con protagonisti sportivi sexy e presuntuosi è una lettura consigliata! 

lunedì 24 agosto 2015

Recensione The Queen of the Tearling di Erika Johansen

The Queen of the Tearling
di Erika Johansen
(The Queen of the Tearling #1)

La trama
Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus.
Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue.
Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo.
La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova del fuoco che la faranno diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere. 

La mia opinione


Per prima cosa ci tengo a fare i miei complimenti alla casa editrice Multiplayer per la bellissima edizione di questo libro. La scelta di mantenere titolo e cover come in originale è stata fantastica, così come l'idea di arricchire il volume con l'aggiunta di illustrazioni varie e di una bella cartina dei luoghi ideati da Erika Johansen. Il prezzo sarà anche un po' altino, ma se sfogliate il romanzo vedrete che l'edizione è stata particolarmente curata ed è molto originale. 

Ma adesso passiamo alla storia! 
Per me questa lettura è stata una vera e propria novità, solitamente quando scelgo un romanzo ho la “pretesa” che all'interno ci sia, anche solo marginalmente, una storia romantica. Non a caso prediligo il genere romance o paranormal romance. 
The Queen of the Tearling invece è un fantasy puro, ma ha attirato lo stesso la mia attenzione grazie alla trama ed alla inusuale protagonista femminile. E in questo caso, azzardare la lettura di un romanzo fuori dai soliti schemi si è rivelata una buona scelta. 

Kelsea è la legittima erede al trono del Tearling che, al compimento dei 19 anni e dopo aver vissuto per tutta la vita in esilio in un cottage nascosto con dei genitori adottivi, viene riportata dalla guardia reale alla Fortezza di Nuova Londra per rivendicare il trono che le spetta di diritto. Ma il suo viaggio verso la Fortezza non è di certo una passeggiata, così come la sua permanenza a palazzo, soprattutto visti i numerosi nemici che la vorrebbero morta
Finalmente una protagonista femminile che non sembra uscita dalle riviste di moda, e soprattutto senza un seguito infinito di corteggiatori! 
Kalsea è una ragazza dall'aspetto comune, inizialmente inconsapevole della situazione delicata in cui si trova il suo regno, ma che si fa notare in fretta dalle persone grazie al senso di responsabilità verso il suo popolo, il suo coraggio e il suo spirito da combattente, per non parlare della sua onestà e generosità. Kalsea non ha bisogno di essere bella fuori perchè è bella dentro, e soprattutto è lontana anni luce dalla frivola e bellissima madre che ha regnato prima di lei e che sembra abbia commesso una miriade di errori lasciando il regno in totale declino. 
Ma non vedrete mai Kelsea lamentarsi, al contrario, è una ragazza molto matura da quel punto di vista, disposta a rimboccarsi le maniche e scendere in campo in prima linea per aiutare il suo popolo, che sta vivendo ormai da anni nel terrore e in pessime condizioni. 



Ma la regina del Tearling non è l'unico personaggio degno di nota di questa storia, ce ne sono altri due che mi sono piaciuti e che mi hanno incuriosita parecchio: il primo che incontriamo è la fidata ed esperta guardia Lazarus, alias Mazza Chiodata, che a suo tempo era stata anche al servizio della madre di Kelsea. Un personaggio che ha giurato di proteggere Kelsea e che vedremo spesso al suo fianco, ma che nasconde anche molti segreti. E di segreti, misteri e cose non dette in questo romanzo ce ne sono a palate! 
E già vi anticipo che praticamente nessuno di quelli più significativi verranno svelati in questo primo libro della serie. Insomma, dovremo restare con i nostri dubbi e punti interrogativi in attesa del seguito. 
Ma il personaggio che mi ha intrigato più di tutti in assoluto (e che mi sarebbe piaciuto vedere maggiormente nel corso della storia!) è il furfante fuorilegge mascherato Fetch. Molti misteri circondano la sua persona e non vedo di scoprire tutto ciò che lo riguarda. La stessa Kelsea è attratta da lui fin dalla sua prima particolare apparizione, e spero proprio che nei seguiti ci siano dei risvolti sentimentali tra i due. Per il momento però mettetevi l'anima in pace, di affari di cuore non se ne parla proprio, ci sono troppe cose da risolvere e da affrontare. 
Il ritmo di lettura è un po' più lento rispetto ai romanzi che prediligo, ma questo è dovuto anche al fatto che si tratta di una storia più complessa, con più intrighi e con più personaggi da tener d'occhio. Sicuramente è un libro molto introduttivo, come spesso capita nelle saghe fantasy – paranormal, perchè dobbiamo capire l'esatta dinamica dei fatti e dei luoghi creati dall'autrice. Ma non per questo è stata una lettura noiosa, al contrario. 
The Queen of the Tearling è un fantasy puro, dove magia, intrighi, misteri e una protagonista femminile da ammirare regnano sovrani! Se amate il genere fantasy nella sua forma più classica, oppure se volete provare qualcosa di diverso, è una lettura consigliata!


I diritti cinematografici di "The Queen of the Tearling" sono stati acquistati dalla Warner Bros, il film sarà prodotto da David Heyman (il produttore di Harry Potter) ed Emma Watson vestirà i panni della regina Kelsea
Non vedo l'ora di poter vedere anche il film!

venerdì 21 agosto 2015

Recensione Scommettiamo che ti faccio innamorare? di Emma Hart (The Game #1)

Scommettiamo che ti faccio innamorare?
 di Emma Hart
(The Game #1)

La Trama
Maddie ha odiato Braden al primo sguardo. Arrogante, sbruffone, dongiovanni: esattamente ciò che detesta. Certo, è bello e sexy da morire, ha sempre due o tre ragazze che gli ronzano attorno, e chissà chi si crede di essere. Si meriterebbe una lezione, qualcuna che lo faccia davvero innamorare. Così, quando le amiche la sfidano, Maddie accetta la scommessa: riuscirà a dargli quello che si merita? Anche Braden ha notato Maddie, e da subito: la ragazza non è niente male. Si dice che sia anche una tipa seria e con la testa sulle spalle, ma la sfida lo intriga: un mese per riuscire a portarsela a letto. In fondo, da quel punto di vista non ha mai avuto problemi. Comincia tutto così, per scommessa. I due iniziano a frequentarsi, a studiarsi, a giocare. Poi, all’improvviso, la posta in gioco cambia: Braden non può fare a meno di provare qualcosa per la ragazza fragile che si nasconde dietro quegli occhioni verdi, e Maddie si accorge che, oltre i muscoli e ai sorrisi da seduttore, ci sono un cuore e dei sentimenti. Maddie e Braden si sono infilati in un mare di guai, perché adesso non conta più vincere o perdere. Adesso conta soltanto sentirsi vicini, essere parte l’uno dell’altro. Un romanzo ironico, vivace, travolgente, carico di sensualità e irresistibile. Il libro, primo della serie “The Game”, è balzato in testa alle classifiche del “New York Times”, facendosi notare dagli editori che si sono poi contesi all’asta l’intera serie. 

La mia opinione

Con questo romanzo ha inizio la serie new adult The Game, che prevede diversi libri ma con protagonisti principali diversi, anche se in qualche modo collegati. 
Già dalla trama mi aspettavo una lettura molto leggera, l'ideale quindi in queste giornate di afa terribile in cui non ho per niente voglia di letture toste e impegnative. Ambientata all'inizio della vita universitaria dei protagonisti Maddie e Braden, e raccontata da entrambi i loro punti di vista, la storia non riserva nessun particolare colpo di scena, tutt'altro, è abbastanza scontato quello che capiterà alla fine tra i due ragazzi. 
Braden è sexy, arrogante, può avere tutte le ragazze che vuole ai suoi piedi, e si comporta spesso da cavernicolo. Maddie è considerata la principessina della situazione, una ragazza bella e ambita che sembra essere l'unica a resistere a Braden. E lui può accettare una cosa del genere? Ovviamente no, infatti non esita più di un secondo ad accettare la scommessa dei suoi amici: entro un mese dovrà far innamorare di sè Maddie e portarsela a letto. Dall'altra parte, troviamo invece le amiche di Maddie desiderose di far scendere Braden dal suo piedistallo. Chi meglio di Maddie, che sembra indifferente al suo fascino da playboy, potrebbe riuscirci? Ed ecco quindi la seconda scommessa: entro un mese Maddie dovrà far innamorare di se Braden per poi scaricarlo su due piedi. 
Inutile dire che queste scommesse in contemporanea avranno effetti collaterali per entrambi, il confine tra gioco e sentimento è molto sottile, ma grazie alla loro frequentazione avremo modo di conoscere un po' meglio i personaggi e scopriremo il lato nascosto di Braden. 
Un paio di cose mi hanno lasciata un po' perplessa: primo, la situazione familiare che Maddie si è lasciata alle spalle prima di trasferirsi in California per il college poteva essere approfondita maggiormente, invece è stata liquidata troppo in fretta! 
Secondo, la reazione di entrambi i ragazzi alla scoperta delle reciproche scommesse è stata fin troppo esagerata... in fin dei conti hanno fatto entrambi lo stesso gioco, no?! 
In ogni caso, anche se non è di certo uno dei romanzi migliori che ho letto negli ultimi mesi, è stata una lettura carina, scorrevole e frivola. Per chi cerca qualcosa di poco impegnativo da leggere sotto l'ombrellone.

giovedì 20 agosto 2015

Recensione Sei tu il mio per sempre di Katy Evans (REAL #1)

Sei tu il mio per sempre
di Katy Evans 
(REAL #1)

La Trama 
Brooke ha reinventato se stessa dopo la tragedia che le ha cambiato la vita, e ora lavora come fisioterapista. Quando la sua migliore amica la trascina a un combattimento clandestino di pugilato, basta uno sguardo di Remington Tate – l’enigmatico vincitore dell’incontro – a sconvolgere ogni sua certezza. Data la sua fama, quando Remington la invita nello spogliatoio Brooke pensa che si tratti solo di una notte di sesso. Invece il dolce viso di Brooke l’ha colpito con la stessa forza di un gancio che ti coglie alla sprovvista. Remy la vuole a ogni costo e, pur di averla accanto, la assume come fisioterapista. Brooke accetta subito, anche se non ha la minima idea di che cosa l’aspetta. Resistere alla bellezza e alla perfezione di quel corpo è impossibile. Resistere alla sensualità di quel le labbra e di quel sorriso sfrontato è totalmente inutile. Brooke non ha altra scelta che abbandonarsi a Remington, a quel piacere devastante che soltanto lui è capace di farle provare e all’amore incondizionato che pretende. Ma cosa succederà quando il lato oscuro di Remy prenderà il sopravvento?

La mia opinione

Di REAL ne abbiamo sentito parlare tantissimo: l'uscita è slittata più volte accrescendo la nostra voglia di leggerlo, e finalmente eccolo tra le nostre mani! Lettura prioritaria ovviamente, e devo dire che è stata una piacevole scoperta, anche se capisco che non è un romanzo per tutte. 
Cercate una lettura intensamente hot, con un bad boy problematico dal tasso di testosterone alle stelle, ma allo stesso tempo anche inaspettatamente tenero? Allora "Sei tu il mio per sempre" è il romanzo che potrebbe fare per voi. 
Brooke è una ex atleta di 24 anni, il suo sogno nel cassetto è sempre stato quello di gareggiare alle Olimpiadi, ma ha dovuto rinunciarci in seguito ad un brutto infortunio che ha compromesso per sempre la sua carriera. Da quel momento, la ragazza sta cercando di reinventarsi dedicandosi alla riabilitazione sportiva, e quella di lavorare per l'osannato pugile Remington Tate e seguirlo nel suo tour di incontri è una di quelle occasioni che potrebbero non ripetersi in futuro. 
Remington “Riptide” Tate è un imbattibile lottatore da fight club, un ragazzo fiero, irascibile e ben consapevole del suo status di bello e dannato
Resistergli è difficile, anche e soprattutto per Brooke, che mai avrebbe pensato di invaghirsi di un uomo come lui. 
L'attrazione tra Brooke e Remy scatta sin dal loro primo casuale incontro fino alla fine, quindi preparatevi ad una lettura decisamente bollente
Dopo le prime pagine avevo il timore che succedesse tutto troppo in fretta tra i due protagonisti, fortunatamente è stata soltanto un'illusione, perchè tutta l'attesa fino al punto cruciale di non ritorno contribuisce a mantenere alto il livello di attenzione

Se da una parte mi è piaciuto molto Remy, nonostante i suoi momenti critici e tutti i suoi problemi, la protagonista femminile mi è sembrata un po' troppo svenevole. Questo probabilmente è dovuto al fatto che essendo scritto interamente dal suo punto di vista sentiamo fin troppo la sua frustrazione sessuale e il suo desiderio di Remy
Se cercate una lettura hot con un protagonista sportivo, sexy, tenebroso e tormentato vi consiglio questa lettura! 
Katy Evans mi è piaciuta e spero di leggere altri suoi libri.


mercoledì 19 agosto 2015

Recensione "Il mondo in una stanza" di J.L. Berg (The Walls Duet #1)

"Il mondo in una stanza"
 di J.L. Berg
(The Walls Duet #1)

La Trama
Lailah Buchanan non è mai andata al cinema, non ha mai visto il mare, non è mai stata baciata. E tutto per colpa di un grave difetto cardiaco che la costringe a passare gran parte del suo tempo in ospedale, in attesa del giorno in cui potrà fare tutte quelle piccole cose che sono normali per ogni altra ragazza e che lei annota nella sua Lista del prima o poi. Ma, quando dopo l'ennesima ricaduta i medici le dicono che solo un trapianto potrà salvarla, Lailah inizia a pensare che quei desideri non si avvereranno mai…
Da quasi tre anni, Jude Cavanaugh si aggira come un fantasma tra i corridoi dell'ospedale in cui ha dovuto dire addio alla fidanzata. Dal giorno di quel maledetto incidente, Jude ha rinunciato a guidare l’azienda di famiglia e ha iniziato a lavorare lì come infermiere, quasi fosse l’unico modo per restare ancora in contatto con la sua Megan e affrontare i sensi di colpa. Però tutto cambia l’istante in cui conosce Lailah. Perché quella ragazza tanto fragile eppure determinata a resistere riesce a fare breccia nella sua corazza e risveglia sentimenti che lui credeva di aver perduto per sempre. Così, quando scopre la Lista del prima o poi, Jude decide di aiutare Lailah a spuntare ogni voce dell'elenco. E, più tempo passa con lei, più Jude ha l'impressione di essere lui il malato e lei la sua salvatrice. Ma l'amore che sta sbocciando fra loro darà anche a Lailah la forza – e il coraggio − di essere felice? 


La mia opinione

Attirata dalla trama e dalle premesse, avevo paura di piangere come una fontana per colpa di questo libro... invece, per fortuna, è andata molto meglio del previsto! Non che non ci siano scene tristi e commoventi, ma l'epilogo mi ha fatto tirare un sospiro di sollievo. 
Per prima cosa mi è molto piaciuto il fatto che il romanzo sia narrato attraverso il punto di vista di entrambi i protagonisti: Lailah e Jude. I racconti in prima persona dei due ragazzi mi hanno coinvolto ancora di più nella loro storia. 
Lailah ha 22 anni ed è nata con un difetto cardiaco che le ha sempre condizionato la vita: ha vissuto da reclusa dentro e fuori agli ospedali senza avere l'opportunità di fare nemmeno l'esperienza più semplice e banale. L'affascinante Jude ha 25 anni, è laureato in economia ma lavora come operatore socio-sanitario nell'ospedale in cui è morta la sua fidanzata 3 anni prima a causa di un incidente stradale. Il destino dei due protagonisti si intreccia quando Jude viene spostato dal pronto soccorso a cardiologia, reparto dove è ricoverata Lailah. 
Per Jude fare la conoscenza di Lailah significa ricominciare un po' alla volta a provare nuovamente emozioni e sentirsi veramente interessato a qualcuno. Il ragazzo infatti è sopraffatto dai sensi di colpa e negli ultimi 3 anni è andato avanti soltanto per inerzia. 
Lailah è una giovane innocente e inesperta, ma è anche altrettanto forte; nonostante i suoi problemi di salute e tutte le cose che la vita le ha privato, riesce per la maggior parte delle volte a tenere alto il morale e a non scoraggiarsi, grazie anche alla sua “lista di cose da fare prima o poi”.

«Voglio che tu faccia ciascuna di quelle cose, Lailah. Voglio vederti depennare quelle voci una per una, se così ti sentirai viva o semplicemente normale. Ma la verità è che sei tutt’altro che normale. Sei anni luce da tutti gli altri. Tu sei speciale. Definirti normale sarebbe un insulto. So che vorresti viverti tutte le esperienze che ti sono state negate dalla malattia, ma c’è una cosa che io non permetterò mai.» Mi passò una mano tra i capelli, chiuse gli occhi un istante e poi sussurrò: «Nessuno ti spezzerà il cuore. Te lo prometto»

Ho amato ogni scena in cui Jude e Lailah depennano insieme, uno dopo l’altro, i tanti punti della lista. Jude si è dimostrato un ragazzo d'oro, che aveva bisogno solo di trovare qualcuno che lo amasse incondizionatamente e gli desse un motivo per andare avanti, lasciandosi il tragico passato alle spalle. 
"Il mondo in una stanza" è un romanzo molto dolce, triste in certe parti, ma anche pieno di amore e di speranza: uno di quei libri che quando chiudi sei veramente felice di averlo letto. 
Anche se esiste un secondo romanzo con protagonisti Jude e Lailah, non preoccupatevi per il finale... c'è un epilogo, ed è anche molto bello! 
J.L. Berg è stata una bella scoperta, scrive in maniera talmente scorrevole che sono arrivata alla fine senza accorgermene, inoltre con le sue parole è riuscita ad emozionarmi davvero tanto, motivo per cui spero di leggere presto altri suoi romanzi. 
Una lettura romantica sicuramente consigliata!


martedì 18 agosto 2015

Recensione Tutto ciò che sappiamo di noi due di Colleen Hoover (Serie Slammed #2)

Tutto ciò che sappiamo di noi due
di Colleen Hoover
(Serie Slammed #2)

La Trama
La poesia ha insegnato a Will e Layken ad amarsi, per stare insieme hanno dovuto superare ostacoli che sembravano insormontabili, hanno dimostrato al mondo che quando si è uniti si può affrontare ogni difficoltà e riemergere più forti e determinati di prima. La vita li ha messi di fronte a enormi responsabilità: sono giovanissimi, ma devono prendersi cura dei fratellini, cercando allo stesso tempo di ritagliarsi un piccolo spazio dedicato soltanto a loro due. Ma un giorno, all’improvviso, il passato di Will torna a bussare alla porta, e lui, per non turbare il difficile idillio con Layken, decide di tenerla all’oscuro di tutto. Ma lei lo scoprirà lo stesso, e sarà costretta a chiedersi su cosa si fonda davvero il loro rapporto, arrivando addirittura a mettere in dubbio la sincerità dei sentimenti di Will. La loro storia è a rischio, devono decidere se lottare per un futuro insieme o se rassegnarsi a stare lontani. Fin dove sarà disposto a spingersi Will per dimostrare a Layken che il suo amore durerà per sempre? La sua risposta cambierà non solo la loro vita, ma quella di tutte le persone che li circondano.




La mia opinione


Dopo una lunga attesa, finalmente è arrivato anche in Italia il seguito di “Tutto ciò che sappiamo dell'amore“ di Colleen Hoover. 
In questo secondo romance new adult della serie Slammed, continua la storia con protagonisti Lake e Will
I due giovani, rimasti entrambi orfani di genitori troppo presto e con un fratellino adolescente ciascuno da crescere, devono affrontare le difficoltà che derivano dal fare i “genitori”, trovando a fatica qualche ritaglio di tempo per loro due tra responsabilità varie e lezioni universitarie. 
A complicare la situazione ci si mette anche la ex di Will con la quale sfortunatamente il ragazzo si ritrova a frequentare alcune lezioni. 
Vi ho mai detto quanto odio le ex (o gli ex) che rispuntano dal passato?!? Quando un personaggio esterno cerca di intromettersi in una coppia felice e innamorata rovinandone l'armonia è una cosa che mi disturba proprio! Soprattutto se la coppia in questione ha già i suoi problemi di vita quotidiana da affrontare, e ne ha passate davvero tante. 
Oltre alla ex (che faceva meglio a restare dov'era), in questo capitolo della serie entrano in scena anche altri nuovi personaggi. La migliore in assoluto è la nuova vicina di casa, amichetta di Kel e Coulder: una vispa ragazzina dalla lingua lunga che vi lascerà a bocca aperta con le sue perle di saggezza! 
Uno degli aspetti che amo di più in assoluto nei libri della Hoover sono i ragazzi meravigliosi che nascono dalla sua penna: ragazzi facilissimi da amare, che si assumono sempre le proprie responsabilità e che sono disposti a tutto per le persone che amano. Anche quando commettono qualche errore di valutazione, pur essendo in buona fede, cercano in ogni modo di farsi perdonare e fare la cosa giusta. 
Ho amato Will in ogni istante: è dolcezza, amore e poesia allo stato puro! Impossibile non innamorarsi all'istante di un book boyfriend come lui! 
Non capisco proprio come a Lake sia venuto anche il minimo dubbio sui sentimenti di lui, anche se è proprio grazie a questi dubbi che lui ha dato il meglio di sé con i gesti e le parole. La scena in cui Will cerca di farle capire perché e come la ama profondamente e incondizionatamente è stata bellissima e romanticissima! 


"Quindi non ti chiederò scusa se amo tutte queste cose di te, 
e me ne frego delle ragioni e delle circostanze. 
E no, non ho bisogno di giorni, settimane, o mesi per sapere che ti amo. 
Per me la risposta è facilissima. 
Ti amo perché sei tu. Per ogni singola piccola cosa che sei."

Come se non ci avesse fatto emozionare a sufficienza, l'autrice ha trovato spazio anche per la tragedia, una svolta inaspettata che mi ha lasciato con il fiato in sospeso! Ma se non mi avesse fatto scendere qualche lacrimuccia anche in questo libro non sarebbe stato da lei... 
Fortunatamente non resta nulla in sospeso, anche se la serie prosegue, il libro ha un suo finale...e anche molto bello! Anche stavolta Colleen Hoover ha dato vita ad una storia completamente perfetta ed emozionante, assolutamente da leggere!


lunedì 17 agosto 2015

Recensione Regina Rossa di Victoria Aveyard (Red Queen #1)

Regina Rossa
di Victoria Aveyard
(Red Queen #1)

La Trama
Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso… Mare rappresenta un'eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore. 

La mia opinione

Ho sentito molto parlare di questa uscita (soprattutto su alcuni siti americani) e nei giorni scorsi si è diffusa la notizia che è in programma anche la trasposizione cinematografica di questo romanzo; ma non è questo il motivo che mi ha spinta a leggerlo. 
Mi piacciono molto sia i fantasy che i distopici YA dalla trama accattivante, e Regina Rossa unisce perfettamente questi due generi: questa è la ragione per cui mi sono convinta ad iniziare questa saga pur sapendo che il seguito non è ancora uscito, nemmeno in lingua originale (è previsto per febbraio 2016), e che quindi l'attesa sarebbe stata lunga. 
Nel mondo creato da Victoria Aveyard ci sono due differenti tipi di persone, che si differenziano per il colore del sangue: i Rossi e gli Argentei. 
I Rossi sono poveri e non hanno molte possibilità: o lavorano o, raggiunti i 18 anni, sono costretti ad arruolarsi ed andare a combattere al fronte. Gli Argentei invece sono nobili, conducono una vita agiata ed hanno anche la fortuna di essere gli unici ad avere diversi poteri soprannaturali che li rendono più forti e quindi superiori. 
Ma a questa realtà sembra esserci un'unica eccezione: Mare, l'unica Rossa ad avere un potete sovrannaturale di un genere diverso rispetto a quelli conosciuti fino a quel momento. 
Ovviamente, i reali argentei non possono permettersi che questa notizia si diffonda tra la gente, quindi "obbligano" la ragazza a trasferirsi a Palazzo (in cambio di alcuni favori riguardanti la sua povera famiglia), fingersi una Argentea come loro e promettendola in sposa al principe secondogenito, Maven. 
Mare, protagonista e voce narrante della storia, passa quindi velocemente dal suo status di ladruncola di strada quasi 18enne, con l'unica prospettiva di partire per il fronte, a pseudo principessa... Ma dovrà affrontarne una dopo l'altra e fare molta attenzione alle persone che le stanno intorno. 
La trama ideata da Victoria Aveyard è intricata, ricca di sotterfugi, tradimenti e soprattutto personaggi doppiogiochisti. 
"Mai fidarsi di nessuno" è il mantra che dovreste ripetervi continuamente durante la lettura! 
La coraggiosa protagonista dovrà inoltre destreggiarsi tra 3 diversi ragazzi che le ronzano intorno: Kilorn, l'amico di infanzia che tenta sempre di proteggere, Call, il principe ereditario (personaggio che sin dal principio è quello che ho più apprezzato, nonostante le sue scelte sbagliate) e Maven, il secondogenito al quale è stata promessa. Ma nella storia ci sono anche altri personaggi secondari da tenere d'occhio, ciascuno con le proprie caratteristiche ben delineate e con il proprio ruolo nella vicenda. 
Come i personaggi, anche l'ambientazione della storia è ben descritta, nonostante non mi sia del tutto chiaro se la location esatta dove si svolgono le vicende sia completamente inventata dall'autrice oppure no. Non ci metterei la mano sul fuoco, ma secondo me si tratta di un mondo inventato con diversi elementi della vita reale. Spero di fare totale chiarezza su questo punto nel seguito. Ho trovato la lettura scorrevole, ho letto Regina Rossa in pochissimo tempo, soprattutto perchè ero curiosa di scoprire fino a che punto voleva spingersi l'autrice. Visto il finale e i relativi colpi di scena (anche se qualcosa me lo aspettavo, quindi non è stata tutta una grossa sorpresa...) mi aspetto molto di più dal seguito. I presupposti perchè questa diventi una bella saga ci sono, inoltre spero vivamente anche in un vero e proprio risvolto romantico, visto che in questo romanzo c'è solo qualche lieve accenno a quello che potrebbe svilupparsi in seguito… ma nulla di più.



Cover reveal del 2° libro della serie!


-In lingua originale il 9 Febbraio 2016 -

venerdì 14 agosto 2015

Recensione OPPOSITION di Jennifer L. Armentrout (Serie LUX #5)

OPPOSITION
di Jennifer L. Armentrout
(Serie LUX #5)

La Trama
Daemon Black è scomparso nel nulla: da giorni Katy continua a scrutare il luogo in cui l’ha visto per l’ultima volta, sperando di veder apparire tra gli alberi il ragazzo di cui è perdutamente innamorata. Ma tutto rimane immobile nel bosco che circonda la baita in cui Katy si è rifugiata con Luc, Archer e Beth. Un silenzio irreale che non fa che aumentare i suoi timori. Da quella notte in cui migliaia di Luxen sono scesi sulla Terra, solcando il cielo come stelle cadenti, Daemon è sparito insieme a Dawson e Dee, per andare incontro alle schiere dei suoi simili. Mentre i nuovi arrivati si rivelano sempre più minacciosi, Katy non può fare a meno di chiedersi se Daemon tornerà davvero, e soprattutto se al ritorno sarà ancora lo stesso… E quando finalmente rivedrà i suoi magnetici occhi verdi, stenterà a credere a quello che sta accadendo: dopo tutto l’amore che li ha uniti, Daemon può davvero rinnegare il passato? Mentre il confine tra il bene e il male si assottiglia pericolosamente, Daemon e Katy sono di fronte alla prova più grande che abbiano mai immaginato. Un finale epico, sconvolgente e incredibilmente romantico per la saga più amata dai giovani lettori di tutto il mondo.

La mia opinione

Con Opposition siamo giunti al termine della serie paranormal romance young adult LUX della mia adorata Jennifer L. Armentrout! 
Mi mancheranno Daemon e Katy, ma sono contenta per il bel epilogo che è stato regalato a questa coppia libresca che ne ha dovute affrontare di tutti i colori. 
Ho amato il bel alieno Daemon Black dal principio della serie (quando era un sexy e presuntuoso bad boy che faceva impazzire la giovane e inesperta book blogger Katy), fino a questi ultimi capitoli della saga, veri e propri libri di svolta nei quali è sicuramente maturato (pur mantenendo la sua indole sarcastica e civettuola) e in cui l'ho visto sempre disposto a tutto per proteggere e restare al fianco della sua anima gemella
Alla fine di Origin, i luxen hanno invaso la terra dando inizio ad uno scenario di panico e morte, e da quando tutto questo è successo Daemon, Dawson e Dee sono spariti nel nulla lasciando Katy e Beth in compagnia dei due Origin Archer e Luc. Ma non preoccupatevi, questa separazione sarà alquanto breve, anche se vista la situazione sempre più complicata il nostro gruppetto dovrà allearsi con chi non avrebbe mai immaginato per tentare di salvare la terra dall'invasione aliena. 
Questo capitolo conclusivo ci riserva nuove interessanti svolte di trama e risveglia diverse emozioni: non mancano momenti di sconforto e di dolore, ma c'è anche tanto amore e attrazione
I pericoli sono ovunque, fidarsi dei nuovi improbabili alleati è difficile (anche se necessario), ma in mezzo a tutti i casini e battaglie per la sopravvivenza Katy e Daemon riescono lo stesso a ritagliarsi diversi spazi di intimità...più che meritati! E io adoro le scene in cui loro due sono insieme! 

"Non importava quante ore, giorni, mesi o anni avessimo ancora davanti; saremmo sempre stati uniti. Questo amore era reale, molto più forte di un esercito di alieni assetati di potere."

La stile della Armentrout è come i precedenti: moderno, scorrevole e ricco di dialoghi, si arriva alla fine senza quasi accorgersene. Come nei due romanzi precedenti la storia è narrata in maniera alterna dal POV di Katy e Daemon, questa scelta a me piace molto perchè mi permette di entrare nella mente di entrambi i personaggi e sentirli più vicini. 
Le mie aspettative erano alte e sono state pienamente soddisfatta! 
Se cercate una storia romantica intergalattica con personaggi fantastici e con una storia che sappia sorprendervi con continui risvolti e colpi di scena, dovete assolutamente leggere la serie LUX! 



N.B. Nel 2016 uscirà Oblivion: si tratta della storia dei primi 3 libri della serie LUX scritti dal POV di Daemon Black!

giovedì 13 agosto 2015

Recensione Un amore oltre le stelle di Melissa Landers (Alienated #1)

Un amore oltre le stelle
di Melissa Landers
(Alienated #1)

La Trama
Cara Sweeney è stata selezionata tra migliaia di studenti per il primo gemellaggio intergalattico. Cara è emozionata: ospiterà sotto il suo tetto un alieno, avrà accesso a un sacco di segreti e informazioni su di lui e sul suo popolo e il suo blog non potrà che trarne enorme beneficio. Eppure tutte le aspettative di Cara vacillano quando conosce Aelyx. Gli alieni condividono quasi lo stesso DNA con gli umani, ma sono più freddi, molto più freddi: detestano il loro cibo, non sanno cosa significhi baciarsi e ci tengono a mantenere le distanze. Eppure un terrestre non potrebbe essere mai tanto bello. Quando i compagni di classe di Cara vengono travolti dalla paranoia anti-alieno, il college improvvisamente non è più un luogo sicuro. Abbandonata da tutti e persino divenuta oggetto i minacce, Cara trova sostegno nell’ultima persona dalla quale sperava di averlo: Aelyx. E si troverà costretta ad ammettere che lui non è solo l’unico amico che ha, ma anche il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata. Aelyx però le ha nascosto la verità sul vero fine del suo viaggio sulla Terra e sulle sue conseguenze…

La mia opinione

Con questo romanzo inizia la saga paranormal young adulAlienated che attualmente prevede due romanzi (più una novella breve) con gli stessi protagonisti. 
Da fan di serie televisive quali X-Files, Roswell e Star-Crossed e di saghe libresche con protagonisti alieni (vedi serie Lux di Jennifer L. Armentrout) non potevo farmi scappare l'opportunità di scoprirne una nuova. Se qualcuno di voi ha visto la prima ed unica stagione del telefilm Star-Crossed potrebbe avere un deja vu: infatti l'inizio di “Un amore oltre le stelle” mi ha ricordato la serie televisiva per diversi aspetti, anche se poi la storia prende una piega del tutto differente. 
Nell'universo creato da Melissa Landers gli umani sono ormai in contatto da diversi anni con i  leriani, alieni con un DNA molto simile a quello dei terrestri. Le due razze sono fisicamente simili, ma le conoscenze e le capacità sono differenti: i leriani infatti sono molto più evoluti. 



La protagonista principale della storia è Cara Sweeny, una studentessa molto promettente ed impegnata, selezionata tra i migliori degli Stati Uniti per il gemellaggio che prevede il trasferimento a casa sua di un "ambasciatore studentesco leriano" per alcuni mesi. 
Questo progetto di scambio terrestri-leriani dovrebbe essere un primo passo per mettere alla prova una possibile convivenza e un'alleanza tra le due specie. 
Cara non è particolarmente entusiasta di essere la prescelta poiché è consapevole del fatto che ospitare un leriano a casa propria significherà anche essere isolata e vista come una traditrice dagli altri componenti della sua stessa specie: infatti molti terrestri odiano a priori i leriani e li vedono solamente come degli intrusi con secondi fini. 
Solo dopo aver conosciuto il bel alieno con cui Cara condividerà i mesi a seguire, la situazione cambia e si fa molto interessante! 
Aelyx è un 18enne leriano affascinante e molto riservato (come tutti i membri della sua razza) grazie al quale scopriamo diverse abitudini e usanze del popolo alieno. 
La società di Leria e il loro modo di vivere mi ha ricordato molto quello di un universo distopico, ma non voglio anticiparvi molto su di loro, ve lo lascerò scoprire leggendo. 
Tra Aelyx e Cara nasce lentamente, un passo alla volta, un legame di amicizia che si trasforma in qualcosa che il bel alieno non avrebbe mai pensato di sperimentare: l'amore. Cara trova con Aelyx un'affinità e un legame come mai prima aveva provato sulla propria pelle, tuttavia la loro storia non sarà per nulla semplice. 
La discriminazione e l'intolleranza degli umani verso i leriani porteranno a diverse scene di odio e guerriglia; inoltre Aelyx non è stato completamente sincero con Cara sulle sue intenzioni e queste menzogne metteranno a repentaglio non solo la relazione amorosa nata tra i due ragazzi, ma anche, e soprattutto, l'alleanza tra le due razze. 
Melissa Landers ha creato una storia romantica sci-fi molto particolare con degli sviluppi di trama interessanti che non vedo l'ora di scoprire come si evolveranno. Infatti, il finale è lasciato in sospeso e per sapere come si concluderà la storia di Cara e Aelyx dovremo aspettare il prossimo romanzo. 
Se amate le storie sentimentali interstellari e complicate, con un tocco di intreccio fantascientifico, questo libro potrebbe piacervi!

mercoledì 12 agosto 2015

Recensione Puoi fidarti di me di Leisa Rayven (Starcrossed #2)

Puoi fidarti di me
di Leisa Rayven
(Starcrossed #2)

La Trama
La forza dell’amore vince sempre. Tranne quando manda in pezzi tutto. Cassie e Ethan si sono conosciuti, poco più che ventenni, all’Accademia d’Arte di New York: elettrizzanti ed esplosivi sulla scena, complicati e riservati dietro le quinte. Travolti da un’attrazione che li ha avvicinati sin dal primo istante. Si sono amati. Si sono spezzati il cuore. È passato qualche anno e Ethan di nuovo ha mandato al l’aria tutto: ora deve convincere Cassie di essere cambiato, di essere finalmente l’uomo che lei merita. Cassie, però, non ha dimenticato, e alle sue orecchie le promesse di Ethan suonano come minacce. Lui per convincerla è disposto a tutto: le offre uno sguardo sulla sua parte più nascosta, permettendole di leggere i suoi diari scritti all’epoca del college. Ma come può Cassie concedergli un’altra possibilità sapendo che potrebbe distruggerla di nuovo? Come se non bastasse, i due si ritrovano a recitare insieme in uno spettacolo romantico e sensuale, che mette a dura prova i loro istinti più inconfessabili, annullando ogni razionalità. Il copione sembra ripetersi: se Romeo e Giulietta li ha fatti avvicinare, questa nuova pièce rischia di distruggerli una volta per tutte. Shakespeare una volta ha scritto: “Mai è stato liscio i l corso del vero amore”. Sembra proprio che quella frase sia stata pensata per Ethan e Cassie…


La mia opinione


Dopo il finale in sospeso di "Cancella il giorno che mi hai incontrato" (che continuerò a chiamare "Bad Romeo" come in originale, per comodità) finalmente scopriamo chi era a bussare alla porta di Cassie... 
La storia riprende esattamente dalla fine del primo romanzo, alternando i capitoli ambientati nel presente a quelli del passato dei due protagonisti

Come c'era da immaginarselo, se nel primo libro era Ethan il personaggio con mille dubbi, paure e totalmente privo di fiducia nei confronti delle persone, questa volta assistiamo ad uno scambio di ruoli. 
E' infatti Cassie ( ossia la nostra "Broken Juliet" ) ad aver bisogno di aiuto: vuole recuperare la fiducia in Ethan e dargli una nuova occasione?. 
Attraverso i flash back del passato scopriamo cosa è realmente successo ai tempi degli studi di recitazione e in che modo Ethan ha spezzato il cuore a Cassie per ben due volte, mentre grazie ai racconti del protagonista, veniamo a sapere cosa lo ha spinto a cambiare e a farsi aiutare per superare i blocchi psicologici che gli impedivano di lasciarsi andare. 

In "Puoi fidarti di me" si parla di fiducia, perdono, cambiamenti e crescita interiore, tutti argomenti necessari, che entrambi i protagonisti devono affrontare con convinzione se vogliono finalmente vivere con spensieratezza la loro storia d'amore. 

Ho adorato il nuovo Ethan: un ragazzo affascinante, ironico, fedele come pochi e totalmente determinato e sicuro di sé... In poche parole l'opposto di "Bad Romeo"! Cassie invece mi ha fatto un po' storcere il naso, si è fatta davvero un po' troppe paturnie per i miei gusti! 

L'attrazione, la tensione sensuale e i sentimenti che Leisa Rayven ha messo a fuoco in Bad Romeo non mancano nemmeno in questo seguito: sono quelli che mi hanno tenuto incollata alle pagine fino alla fine

Purtroppo però, rispetto al primo romanzo, ho trovato Broken Juliet un po' sottotono e non allo stesso livello. Mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto dal finale frettoloso! 
Avrei apprezzato uno di quegli epiloghi sviluppati da "e vissero per sempre felici e contenti", insomma dopo tutte le peripezie e crisi passate, Ethan e Cassie se lo meritavano, no? 
Spero ci sia spazio per loro anche nel 3° capitolo della serie Starcrossed, che però avrà come protagonista principale Elissa Holt!



martedì 11 agosto 2015

Recensione La tentazione di Laura di Alessia Esse

La tentazione di Laura 
di Alessia Esse 
(Nel Cuore di New York #1)


La Trama
Laura Draper ha ventisei anni e lavora come babysitter. Non è il lavoro dei suoi sogni, ma prima o poi riuscirà ad aprire un ristorante, o almeno così dice a se stessa. 
Laura è una nerd, e come tale coltiva diverse passioni: legge e cataloga fumetti, prendendosene cura come fossero suoi figli; segue più serie televisive di quante possa contarne su due mani, cercando di indottrinare clienti e amici; decora il suo appartamento newyorkese con LEGO e riproduzioni in scala, e frequenta le convention con cadenza religiosa. 
È ad uno di questi eventi, il Comic-Con di New York, che – intenzionata a buttarsi alle spalle il tradimento del suo ex e la possibilità di un nuovo dramma familiare – conosce un ragazzo travestito da Batman. Complici i gusti in comune in fatto di faccende nerd e l’attrazione che provano immediatamente l’uno per l’altro, Laura e Batman finiscono in una camera d’albergo per una notte che diventerà importante per le vite di entrambi. 



La mia opinione

Lei è una nerd. 
Lui pure. 
Si conoscono per caso. 
Si piacciono immediatamente. 
Finiscono a letto per una notte. 
Ma lui è sposato. E lei non lo sa. 

Leggendo la trama del romanzo mi ero scordata di leggere questo trafiletto, immaginate quindi la mia sorpresa quando sono arrivata alla scoperta in questione! Io poi, che non sopporto i tradimenti e i triangoli... Mi è praticamente venuto un colpo! Ma ho voluto dare fiducia all'autrice fino alla fine, ed è stata ben ripagata. Perchè a tutta questa situazione complicata c'è una spiegazione. Quindi, se come me potreste essere scettiche dall'iniziare questa storia solo per lo status del protagonista maschile, sappiate che alla fine non vi verrà voglia di lanciare il libro fuori dalla finestra! 
Ho voluto iniziare la recensione con questa inevitabile premessa perchè so che molte di voi hanno la mia stessa allergia e non accettano certe cose nei romance. 
In questo caso, non fermatevi alle apparenze, andate oltre! 
Ma partiamo dall'inizio: cosa mi ha attirato di questo libro? La protagonista, ovviamente! Laura è una newyorkese 26enne, una nerd a tutti gli effetti, pienamente orgogliosa delle sue passioni. Già dalle prime pagine l'ho presa in simpatia e mi ha fatto sorridere! 
Il protagonista maschile, William (alias Batman), è un uomo d'affari che nasconde il suo lato nerd al mondo, ma grazie al quale ogni tanto riesce a fuggire dai pensieri e dalle costrizioni della sua vita. E leggendo scoprirete che ne ha molti... 
Laura e William si incontrano niente di meno che al Comic Con di NY, dove trascorrono insieme qualche momento spensierato parlando delle proprie passioni, e capendosi l’un l’altro fino in fondo. Colpevole l'attrazione e il feeling istantaneo che nasce tra loro, i due si ritrovano a passare una notte fantastica insieme, per poi perdersi di vista per dei mesi visto che nemmeno si sono scambiati i loro nomi reali. 
Quando si rincontreranno, sarà in una situazione a dir poco imbarazzante che vi lasciarà a bocca aperta (e con la momentanea voglia di tirare qualcosa in testa a Batman)! 
Ma, come vi ho anticipato all'inizio, a tutto c'è una spiegazione. 
Nonostante le bugie (o le omissioni di verità), l'attrazione e i sentimenti tra Laura e Will non si sono affievoliti per nulla, sebbene siano passati mesi dalla prima volta in cui si sono visti. Anzi, il rapporto tra loro diventa più sempre più intenso ad ogni nuovo incontro. 
Laura e Will riusciranno a superare tutti i vari ostacoli, impedimenti e sotterfugi e vivere alla luce del sole la loro storia? 
Lo scoprirete leggendo, anche perchè il romanzo è da ritenersi autoconclusivo, nonostante sia il primo di una serie. 
La tentazione di Laura è il primo romanzo che ho letto di Alessia Esse ed è stata una piacevole scoperta. Lo stile dell'autrice è fluido, leggero, moderno e ricco di riferimenti a supereroi e serie televisive, cosa che ho particolarmente apprezzato visto che ne seguo un sacco anche io. 
Nella storia sono presenti anche diverse scene hot e piccanti, descritte con cura e senza scendere nel volgare. 
Insomma, gli ingredienti per leggere una bella storia romantica per adulti ci sono tutti! Consigliato!

lunedì 10 agosto 2015

Recensione "All'improvviso la scorsa estate" di Sarah Morgan (O'Neil Brothers #2)

All'improvviso la scorsa estate 
di Sarah Morgan
(O'Neil Brothers #2)

La Trama
È davvero una pessima giornata per l'impetuosa chef francese Élise Philippe. Non solo sono andati a monte i grandi progetti per l'inaugurazione del suo amato café, ma come se non bastasse Sean O'Neil è tornato in città, e più appetitoso che mai. Il ricordo della notte di fuoco che hanno condiviso l'estate precedente rappresenta per lei una vera tentazione, ma sa fin troppo bene che poi, alla fine, Sean se ne andrà di nuovo. Per lui, infatti, tornare a casa nel Vermont allo Snow Crystal Resort, anche se temporaneamente, è un vero incubo, perché significa affrontare il senso di colpa che lo tormenta per essersi allontanato dalla famiglia anni prima ed essersi costruito una vita tutta diversa, come medico. C'è solo un aspetto positivo nel trovarsi lì: Élise Philippe è ancora nei paraggi e non smette di fargli bollire il sangue nelle vene. E il pensiero di come sono stati insieme quella volta rischia di rendere ancora più difficile andarsene.

La mia opinione

Dopo essere stata conquistata da "Mentre fuori nevica", il primo romanzo che ho letto in assoluto di Sarah Morgan, non vedevo l'ora di tornare con la mente nel Vermont, luogo magico e incantevole in cui sono ambientate le vicende della famiglia O'Neil. Questo secondo romanzo della serie vede protagonisti due personaggi che abbiamo già conosciuto nel precedente: Sean, il gemello (dal carattere completamente diverso) di Jackson, ed Élise, la cuoca dello Snow Crystal Resort. 
Sean è un medico molto bravo e molto dedito al proprio lavoro, tanto da non avere praticamente tempo per una vita privata. A causa delle precarie condizioni di salute del nonno (ve lo ricordate che personaggino interessante, vero?) è costretto a far ritorno per qualche tempo a Snow Crystal (ovvero l'ultimo luogo in cui vorrebbe stare), poichè la sua famiglia ha davvero bisogno di lui. 
Anima passionale e senza peli sulla lingua, Élise è lo chef francese che lavora da tempo al Resort. La donna è considerata da tutti un membro onorario della famiglia, che adora come nessun altro. 
Grazie a questo episodio scopriamo che Élise è anche una persona molto emotiva, con la sua brutta esperienza di vita alle spalle. 
Anche se per motivi differenti, ne Élise ne Sean hanno alcun interesse ad impegnarsi in una relazione seria e stabile, ma come ben ricorderete i due hanno condiviso l'estate precedente un unico ed intenso momento di passione, che ancora hanno ben stampato in mente. 
Anche questa volta l'autrice ha costruito una storia romantica molto coinvolgente, dolce al punto giusto e senza diventare troppo melensa, arricchita da una serie di situazioni personali e familiari che rendono la storia ancora più emozionante e completa. 
Questioni familiari in sospeso, sensi di colpa che necessitano di chiarimenti una volta per tutte, timori di rimanere feriti di nuovo e di affrontare nuovi e forti sentimenti sono alcune delle questioni che Sean ed Élise dovranno superare per avere il loro felice e lieto fine, assolutamente più che meritato! 
La loro storia mi è piaciuta molto e mi ha catturato dall'inizio alla fine, lo stile della Morgan è molto scorrevole, i suoi personaggi sono ben caratterizzati ed entrano velocemente nel cuore del lettore, per non parlare dell'atmosfera magica della location dove il tutto si svolge. Adesso non ci resta che aspettare il libro con protagonisti Tyler e Brenna, anche loro due promettono grandi emozioni!